venerdì 23 maggio 2008

Cartoline da Parigi e dai Castelli della Loira

Agosto 2007


Château de Chambord

Chambord è il più grande dei castelli della Loira. E’ un capolavoro rinascimentale di enormi dimensioni, con 440 stanze, 85 scale e 365 camini (uno per ogni giorno dell’anno). Si trova in un immenso parco, di grande interesse faunistico, che occupa una superficie di 5500 ettari, racchiuso da una cerchia di mura lunga ben 32 km.
Nella realizzazione si nota l'influenza di Leonardo da Vinci, che ha lavorato come architetto alla corte di Francesco I, e quella di Domenico da Cortona. Lo scalone a doppia elica al centro dell'edificio principale rivela lo stile di Leonardo.
(descrizione presa da wikipedia)












Château de Chenonceau

Il Castello di Chenonceau è un castello situato nei pressi di Chenonceaux nel dipartimento di Indre-et-Loire nella Valle della Loira in Francia.
[...] Enrico II, offrì il castello in dono alla sua amante, Diana di Poitiers, nel 1551 questa divenne duchessa del Valentinois e acquisì la proprietà del castello, divenne anche una delle donna più influenti dell'epoca. A Diane de Poitiers si deve in gran parte l'attuale struttura del castello, sua fu infatti la realizzazione del ponte sul fiume. Fece anche realizzare degli splendidi giardini lungo le rive del fiume.[...]
(descrizione presa da wikipedia)








Château d'Amboise
[...] La Cappella Saint-Hubert (nel giardino del castello) è in stile gotico flamboyant e adornata da scene di caccia (Saint-Hubert è il patrono dei cacciatori). L'architrave del portale d'ingresso è una rappresentazione dell'apparizione divina cui Hubert assistette durante una partita di caccia. Inizialmente parte integrante del corpo di fabbrica principale, oggi ne resta solo la cappella che contiene la tomba di Leonardo da Vinci. [...]
(descrizione presa da wikipedia)








Moulin Rouge
[...] Il Moulin Rouge è un dei più famosi locali di Parigi, costruito nel 1889 da Joseph Oller, proprietario dell'Olympia, e inaugurato il 6 ottobre 1891.
É situato nel famoso quartiere a luci rosse di Pigalle, al XVIII arrondissement di Parigi, vicino a Montmartre. È caratterizzato da una peculiare struttura cilindrica a forma di mulino rosso, da cui deriva appunto il nome della struttura. Il suo successo fu pressoché immediato, anche per il repertorio di danze e spettacoli, fra cui il celeberrimo can can, assolutamente rivoluzionari per quei tempi, ma che furono ritenuti licenziosi dall'opinione pubblica e che ebbero, nel 1898, un ritrattista d'eccezione come Henry de Toulouse-Lautrec, assiduo frequentatore dei quartieri di Pigalle e Montmartre. Durante il primo 900, il suo repertorio si trasformò parzialmente lasciando grande spazio all'operetta e aprendo la strada verso il successo a Mistinguett, oggi riconosciuta a giudizio unanime come la più famosa vedette del locale parigino. [...]
(descrizione presa da wikipedia)






Museo Grévin, Museo delle Cere
Museo fondato da Arthur Meyer nel 1882. Il Museo "Grévin" ha un'architettura barocca e accoglie oltre ad un teatro anche una stanza fantastica con impressionati specchi deformanti.






Notre-Dame
[...] Ubicata nella parte orientale dell'Île de la Cité, nel cuore della capitale francese, nella piazza omonima, Notre-Dame rappresenta una delle costruzioni gotiche più celebri del mondo ed uno dei monumenti più visitati di Parigi. [...]
(descrizione presa da wikipedia)







Passage Verdeau

Galleria coperta "alla parigina" ricca di negozi di antiquariato costruita nel 1847.







Pont Neuf

Il pont Neuf è, nonostante il nome, il più antico di Parigi, attravesa la Senna, costituito da diverse arcate. Il pont Neuf è dopo il pont aval e il pont amont il più lungo di Parigi (232m). Il suo nome è motivato dal fatto che si tratta del primo ponte in pietra di Parigi (precedentemente i ponti erano costruiti in legno).[...]
(descrizione presa da wikipedia)







Sainte-Chapelle

Cappella gotica situata nell'Île de la Cité nel cuore di Parigi e costruita da Luigi IX in 6 anni, dal 1242 al 1248. Può essere considerato il capolavoro di tutta l'architettura gotica. [...]
(descrizione presa da wikipedia)






Opéra Garnier - soffitto Chagall
L'edificio si presenta come un monumento particolarmente rappresentativo dell'architettura eclettica della seconda metà del XIX secolo e si inserisce nella continuità delle trasformazioni di Parigi sotto il Secondo Impero effettuate da Napoleone III e dal prefetto Haussmann.[...]
(descrizione presa da wikipedia)






Tour Eiffel
La struttura venne costruita in meno di due anni, dal 1887 al 1889; avrebbe dovuto servire da entrata alla Esposizione Universale del 1889, una Fiera Mondiale organizzata per celebrare il centenario della Rivoluzione Francese. Inaugurata il 31 marzo del 1889, venne ufficialmente aperta il 6 maggio dello stesso anno. [...]
(descrizione presa da wikipedia)







Versailles

La Reggia comprende tre edifici: Versailles, il Grande Trianon e il Piccolo Trianon, e molti edifici situati in città: grandi e piccole scuderie, la sala dell'Hôtel Menus-Plaisirs, le sale del gioco della pallacorda, il Grande Comune ... La Reggia di Versailles conta 700 stanze, 2513 finestre, 352 camini (1252 durante l'Ancien régime, 67 scale, 483 specchi (distribuiti nella Grande Galleria, il Salone della guerra e il Salone della Pace) e 13 ettari di tetti. La superficie totale è di 67.121 m², di cui 50.000 sono aperti al pubblico. Il parco si estende per 800 ettari, di cui 300 ha di bosco e due di giardini alla francese: il Piccolo Parco, 80 ettari, e Trianon, 50 ettari. Conta 20 km di mura di cinta e 42 km di sentieri. Ci sono 372 statue.
Fra i 55 bacini d'acqua, il più ampio è quello del Grande Canale, 24 ettari e 500.000 m³, e la Piscina degli Svizzeri, 180.000 m³. Si contano 600 getti d'acqua e 35 km di canalizzazioni. [...]
(descrizione presa da wikipedia)




Petit Trianon
Versailles - Villaggio di Maria Antonietta





Louvre


Appartamenti di Napoleone III al Louvre




Cimitero di Montmartre, Tomba di François Truffaut

Nessun commento: