martedì 23 settembre 2008

A.A.A. Compagnia Aerea Vendesi




Succede che Tizio abbia un'azienda in fallimento e che Caio con i suoi amici siano interessati a rilevarne l'attività.

Tizio è mooolto agitato: ha un debito voragine, il personale precario e non precario è acumunato dall'incazzo per l'incertezza della propria posizione retributiva, tutti lo criticano, e sfiga vuole, che abbia pure lo stesso nome di un noto comico, (vedi il famoso film: "il secondo tragico Tizio").

Insomma, il povero Tizio non sa proprio come risolvere il suo problema visto che il principe di uno stato estero ha ritirato la sua offerta, (voci di comari comuniste dicono che ci sia lo zampino di Caio nella defezione del regnante, ma sono le solite faziose!).

Comunque, rimaniamo sui
fatti:
Tizio è nei guai e rischia di perdere ogni cosa e tutti i suoi dipendenti possono ritrovarsi senza un lavoro. Tizio ha tanti salariati, molti sono pure qualificati come pochi altri in Europa.
Caio, invece, ha soldi e potere.
Caio, con la sua tanta autorità, propone ai suoi amici di acquistare la parte sana dell'azienda di Tizio, compresa l'enorme, ottima, struttura assieme a tutti i macchinari.
Il personale, ecco, quello in base all'offerta di Caio dovra' soffrire un pò a livello di turni, retribuzioni, ecc ecc, del resto cosa vogliono? Non c'è lavoro in Batalia , si accontentino una buona volta!
E i debiti? Quelli se li assume lo Stato di Batalia, come insegnano le consuetudini bataliane.

Questa è la premessa, dulcis in fundo, cosa ti succede?
I salariati si agitano e non comprendono la magnaminità dell'offerta di Caio. Le voci delle odiose comari si rialzano e Caio si sente offeso nella sua generosità e abbandona ogni trattativa.

Tizio è desolato, per una volta le autorità di Batalia non hanno vinto a discapito dei lavoratori.
Non gli rimane che pubblicare un annuncio di vendita:
A.A.A. Alitalia Vendesi


(L'autrice chiede scusa al giornalista D'Avanzo per la licenza poetica ^_^ e ringrazia i lavoratori di Alitalia per aver fatto la cosa giusta! Siete grandi!)







Tratto da il Sole 24 Ore del 23/09/2008:
La Aserca Airlines, (Venezuela), in una nota scrive:
«Con la presente vogliamo rendere noto che la nostra società ha intenzione di concorrere alla trattativa privata per la cessione di tutti o parte dei complessi aziendali o delle attività produttive del gruppo di società Alitalia.
Con l'aiuto del governo socialista della Repubblica Bolivariana de Venezuela siamo certi che potremo risolvere buona parte dei problemi che colpiscono in questo momento Alitalia e tutti i suoi lavoratori. Nei prossimi giorni faremo avere al comissario straordinario i dettagli del nostro progetto come da lui richiesto, certi di essere in grado di risollevare il nome di Alitalia nel mondo anche con l'appoggio morale della numerosissima comunita' italiana presente nel nostro Paese».



E infine i premi...

Ringrazio di cuore Fra per il premio: se non ci fosse lei, con Veronica, ad allietarmi la giornata con dolcetti vari, fotografie e sigarette, il tempo scorrerebbe con molta più lentezza!

Voglio rigirare e dedicare il premio a tre blogger che leggo spesso: Angelica, Solar Time e Hollowing.

8 commenti:

SolarTime ha detto...

Grazie Gio!
Mi ha fatto molto piacere ricevere questo tuo premio.
E' bello sapere che anche se distanti, siamo in tanti a creare questa rete di bloggers sempre attivi e collaboranti l'uno con l'altro! Un segno di riconoscenza fa sempre piacere.
Ti ringrazio tanto, ricambierò sul mio blog! A presto.

Gio ha detto...

@Solar: almeno ci si fa tutti compagnia in questi tempi duri ^_^

♥gabrybabelle(#..#) ha detto...

mia cara jo,di questi buffoni(che solo cosi si possono chiamare,con le tasche piene ma sempre buffoni,visto da dove arrivano i soldi nel portafolgio)dicevo ; di costoro ho scritto tanto nei forum a cui partecipo,nei miei blog ,come commenti , passo ,mettendo in incipit:
Questi della CAI CAI CAI
(come il cane quando vien preso a calci cosi li tratterei)
pensavano e pensano solo ALLA GRANDE ABBUFFATA-Ricordi Colaninno/Tronchetti Provera telecom?
ecco stessa sintesi aziendale-Arrivare,arraffare-Precariare-Vendere il buono preso per poco o nulla, i debiti allo stato cioè NOI,dopodichè vendere a pezzetti al miglior offerente cio' che era di tutti noi -Intascano miliardi-magari ,anzi non magari, pochissime tasse,quasi nulla e aspettano il prossimo COLPO-
Perchè solo la CAI,voluta dal Berlusca?
semplice,doveva pagare Dazio,a Confindustria,da li sono arrivati oltre due milioni di voti alle ultime elezioni,tolte al centro sinistra
(che comunque rappresenta solo se stessa)
a questo aggiungi il prossimo colpo-Milano-Nord-Expo 2015,i giochi sono cominciati gia' e pensa che per ora sono arrivati pochi spiccioli(ancora) figurati fra qulche tempo-Mi auguro che si scannino fra di loro,e rimangano solo le ossa-le loro ovviamente-

per il commento:
in questa vicenda da cammorristi mafiosi credo propio senza ombra di smentite che c'è molto di piu-E' noto che molti di loro vengono abbandonati causa di correita' mafiose con la politica,per far si che il testimone rimanga solo e sia di "facile agguato"per fortuna Masciari ha molti,moltissimi amici che non lo lasciano solo,cio' significherebbe fare un'enorme strage e avrebbe un tale effetto(nonostante i media asserviti a 90° al nano e company)Spero solo che non si perda la speranza.
ti linko sulla blogroll
gabrybabelle

Fra ha detto...

Prego, l'effetto prozac è ampiamente ricambiato! Post geniale
kiss
Fra

Gio ha detto...

@gabrybabelle: Arrivare,arraffare-Precariare-Vendere e poi magari si stimano di essere quelli che veramente hanno VINTO e sono diventati qualcuno!

Gio ha detto...

@FRa: grazie grazie
Guarda che mi commuovo, già dormo poco e le emozioni mi prendono di più^^

michele ha detto...

Bel post, e la citazione di Batalia è non solo cinematograficamente meravigliosa ma anche terribilmente azzeccata. Almeno ci strappa un sorriso.

Gio ha detto...

@Michele: grazie ;)
Ieri, purtroppo le consuetudini Bataliane hanno avuto la meglio...