lunedì 9 febbraio 2009

Stiamo cambiando




L'Italia sta cambiando. E’ una specie di guerra fredda senza armi, a colpi di decreti legge. Si tratta di un sovvertimento dell’ordine della democrazia: le decisioni, il potere, nascono dall’alto e sono imposti verso il basso. Questo processo di mutamento soffoca la libertà di espressione, toglie respiro alla stampa favorendo, anche, l'autocensura.

Questa settimana è stata decisiva per l'assetto politico-istituzionale del paese, infatti, il ddl sulla sicurezza è stato approvato in Senato, ora la discussione passerà alle Camere, il suo contenuto rappresenta il governo in carica.

DDL 773 sulla Sicurezza:

I medici, come sapete, avranno la possibilità di denunciare i clandestini, (in questo modo si rischierà la vita degli immigrati irregolari e l'espansione di infezioni tra tutti noi, perché la paura potrebbe spingere molti stranieri, senza permesso di soggiorno, a non curarsi).

Nuovi soldi entreranno nelle casse dello Stato con la futura applicazione di un'ulteriore tassa sul permesso di soggiorno, dagli 80 sino ai 200 euro.

I clochard, pure loro, saranno schedati.

Le ronde padane diverranno legali, inoltre, potranno avvalersi della collaborazione delle associazioni dei cittadini al fine di segnalare, agli organi di polizia, eventi che potranno provocare danni alla sicurezza urbana o situazioni di disagio ambientale.
La buona notizia? Le ronde verdi non potranno essere armate e cooperare per il presidio del territorio con le Forze dell’Ordine.

Infine, l’art. 50-bis del DDL. 773 istituisce la “repressione di attività di apologia o istigazione a delinquere compiuta a mezzo internet”:
“Quando si procede per delitti di istigazione a delinquere o a disobbedire alle leggi, ovvero per delitti di apologia di reato, previsti dal codice penale o da altre disposizioni penali, e sussistono concreti elementi che consentano di ritenere che alcuno compia detta attività di apologia o di istigazione in via telematica sulla rete internet, il Ministro dell'interno, in seguito a comunicazione dell'autorità giudiziaria, può disporre con proprio decreto l'interruzione della attività indicata, ordinando ai fornitori di connettività alla rete internet di utilizzare gli appositi strumenti di filtraggio necessari a tal fine.
I fornitori dei servizi di connettività alla rete internet, per l'effetto del decreto di cui al comma 1, devono provvedere ad eseguire l'attività di filtraggio imposta entro il termine di 24 ore. La violazione di tale obbligo comporta una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 50.000 a euro 250.000, alla cui irrogazione provvede il Ministro dell'interno con proprio provvedimento.”



Capite perché stanno strumentalizzando il dolore della famiglia di Eluana, o il caso, leggero e più idoneo al gossip, della hostess di Alitalia del Grande Fratello?

Si tratta di un gran polverone mediatico per distrarre l’attenzione nel valzer dei telegiornali, delle trasmissioni di approfondimento, dei talk show, tutti incentrati sulle questioni morali e di sicurezza del momento, quando questi media parlano di decisioni politiche, invece, lo fanno per sottolineare la validità delle leggi governative.

Io questa democrazia,
nata dai nostri nonni partigiani,
non la lascio andare via,

e voi?




28 commenti:

hollow ha detto...

Apologia di reato è anche suggerire di non pagare le tasse perchè è giusto, o istigare la gente a scendere armata su roma ladrona?
Perchè se è questo siamo in ottima compagnia.
Che triste italia, quanti anni è stata senza dominio fascio-nazionalista?

♥gabrybabelle (^..^) ha detto...

ciao Jo,volevo scrivere un post in merito ma x ora mi limitero' a lascire e lasciarti il mio pensiero su Eluana-
In tutti questi anni sono stata schiva a scriverne,oggi un semplice saluto,Ora c’e finalmente c’è PACE,contro tutto e tutti, Peppino ha lottato,anche contro gli sciacalli della politica,finalmente per Eluana c’e PACE,ciao Jo'

Andrew ha detto...

nemmeno io la lascio

Le Favà ha detto...

L'ho riletto molte volete l'articolo. E cavolo, mi ha stupito per l'analisi che essa affronta. il governo fa leva sull'umore popolare. Da i contentini. e mette il pensiero nei soldi. e come tutti sanno, se si toccano i soldi tutti sono attenti. Quanto al decreto, è una mera forma di bavaglio per i blog, che al fine di una protesta denunciano alcune cose, magari provocando nel fare il contrario. Si stanno prendendo anche questo.

La costituzione è in pericolo, per tutti noi.

marina ha detto...

anche io me la terrò stretta
marina

Lara ha detto...

Siamo caduti in una brutta storia.
Teniamocela stretta eccome la democrazia.
Ho appena postato sul pacchetto sicurezza, per quanto riguarda internet.
Togliendoci la rete, è fatta per noi.
Saranno contenti coloro che hanno votato questo governo ...

Ciao Gio, ti abbraccio

Crocco1830 ha detto...

Siamo allo (s)fascio!

..:: Symbian ::.. ha detto...

Se questa è l'Italia del futuro...allora io mi vergogno di essere italiano!

http://cristianbelcastro.blogspot.com

Fra ha detto...

Quello che sta accadendo in Italia è drammatico e la questione gravissima è che non esiste nessun politico che si stia attivando per fermare questo scatafascio. Sono così arrabbiata ma la cosa che più di tutte mi rende furiosa è questo senso di impotenza
Un bacio
fra

Alberto ha detto...

Penso che il bello deve ancora venire e non so proprio cosa ci aspetta in questo futuro prossimo. Dobbiamo scendere nelle strade come abbiamo fatto questo sabato a Milano. Ne ho parlato. Ciao.

TIZIANO TESCARO communicator,Vicenza ha detto...

Ciao Giò speriamo non inizi una fase storica di repressione, proibizionismo, intolleranza.
I primi specchi già ci sono eccome....

Buona gg carissima. :-))

Luz ha detto...

Dobbiamo vigilare costantemente, lottare metro per metro, non lasciare che torni di nuovo il buio dell'ignoranza e della forza bruta.

loris ha detto...

Purtroppo credo che si stanno mettendo in chiaro quelli che sono i limiti di una democrazia imperfetta. Una dittatura democratica non è diversa dalle altre dittature. Solo sulla carta abbiamo tutti l'accesso alle scelte "democratiche" di questo paese perchè come è davanti ai nostri occhi chi ha il controllo dei media questo accesso l'ha più facilitato. Facilitato al tal punto da farci accedere i propri avvocati, commercialisti eccetera eccetera...basta guardare (ahimè) la televisione.
Per il tempo che ci rimarrà concesso, e se continua così penso sarà poco, credo che la nostra funzione debba essere anche pedagogica, nel senso che dovremmo avere la capacità di insinuare attraverso il nostro contributo di blogger quel minimo di senso critico che consenta ai cittadini di non essere sudditi.

LENINGRAD COWBOYS ha detto...

post splendido.
E' la lotta contro il Goldstein orwelliano. Canalizzare l'odio delle masse su di un nemico. Controllare le emozioni per controllare gli individui.
Foucault e Orwell su questo sono illuminanti.
Marco

la signora in rosso ha detto...

No, dobbiamo difenderla perchè è il fondamento della nostra democrazia, se il governo non la rispetta, siamo noi cittadini che dobbiamo stare attenti che non venga offesa...lo dobbiamo ai nostri padri... e ai nostri figli

♥gabrybabelle (^..^) ha detto...

Out Topic
Mia cara Jo' ormai viviamo in un mondo di plastica,chissa' forse un domani "per tenere meglio"vivremo in un mondo di Androidi,almeno li i pezzi di ricambio potrebbero essere autoistallanti,eh,eh,eh, sara' perchè sono affascinata dalla Bionica???
Gabrybabelle

La Mente Persa ha detto...

@Hollow: lo loro non è apologia di reato, smentiscono sempre.

@Gabry: silenzio e un abbraccio alla famiglia coraggiosa di Eluana.

@Andrew e Marina: speriamo di essere in tanti.

@Le Favà: puntano moltissimo sulla demagogia sin dal 1994 ;)

@Lara: chi lo ha votato, rimpiangerà l'atto solo perché si ritroverà in ristrettezze economiche, questa è la vera tristezza.

@Crocco: si ;)

@Symbian: non ti devi vergognare, tante brave persone hanno bisogno di non sentirsi sole.

@Fra: il senso di impotenza è veramente pesante, lo respiro ogni giorno.

@Alberto: per questo bisogna sensibilizzare. Io odio ogni forma di violenza e anche di privazione della libertà.

@Luz: si :)

La Mente Persa ha detto...

@Loris: E' vero. Il nostro caso è l'esempio di come una "democrazia" sulla carta possa essere sconfitta dal potere sui media.
Purtroppo il circolo dei blogger è chiuso e la gente che dovrebbe avere il senso critico è lontana da noi.
gio

@Leningrad: grazie :)

@La Signora in Rosso: si, anche per i nostri figli.

La Mente Persa ha detto...

@Gabry: visto il maltempo io desidero un ombrello ad installazione sottocutanea :))

confinidiversi ha detto...

Non credo che gli italiani siano masochisti a tal punto da voler esser comandati con una frusta.
Ma non credo neanche che abbiano il "coraggio" e la capacità critica di impegnarsi a leggere i libri di storia, alzare la testa, e prendere parola.
Il problema, è spiegarlo a chi vive secondo l'egoista ideale del "tanto finchè sto bene io, facciano pure."
un saluto

p.s.
ti vedo spesso commentare così son passato a vedere di che scrivi..!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Neanch'io.

l'incarcerato ha detto...

Ma la democrazia in realtà è stata sempre diciamo "limitata". Ma dobbiamo resistere. La resistenza non è mai terminata.

La Mente Persa ha detto...

@Confinidiversi: per questo è importante sensibilizzarli.

Punzy ha detto...

Tu credi Gio', che sia possibile sensibilizzare l'opinione pubblica abilmente addestrata a non farsi sensibilizzare dalla Tv di Silvio? non lo so, su questo mi trovi pessimista..

progvolution ha detto...

Viviamo un epoca di barbarie. Se non si stringe quel poco che ci rimane dovremmo affrontare la totale scomparsa della libertà come l'abbiamo vissuta nel dopoguerra.
E' un punto di non ritorno che non bisogna varcare. Se solo questo concetto riuscisse a superare l'anestesia da benessere fasullo che impera potremmo essere più fiduciosi
Sussurri obliqui

amatamari ha detto...

Da una parte i tagli alla scuola pubblica, il riordino delle università, i considerevoli tagli al ministero per i beni e le attività culturali, i bilanci comunali tagliati, e questo per dire delle cose macroscopiche.
Dall'altra parte ciò che sappiamo tutti.
E' di quanto sta avvenendo a livello culturale che - a mio parere - si deve aver paura.

Sabatino Di Giuliano ha detto...

io sono daccordissimo con te
mio nonno e' stato 3 mesi prigioniero dopo caporetto combattendo per noi
i mie nella seconda guerra
ed ora andrebbe tutto in fumo
non possiamo permetterlo

La Mente Persa ha detto...

@Punzy: lo credevo, poi ho letto Farrell.

@Progvolution: l'ipocrisia è talmente alta che temo si arriverà a difendere i nostri principi quando sarà ormai troppo tardi...

@Amatamari: il taglio operato alle finanze scolastiche è vergognoso.

@Sabatino: i nostri nonni lo meritano :)