martedì 3 febbraio 2009

Volete giustizia? Andate in Africa!




Il sistema giustizia in Italia peggiore che in Africa
Pubblicato sabato 31 gennaio 2009 in Germania, da "Die Presse"
Traduzione presa QUI



Milioni di procedimenti pendenti, tribunali sovraccarichi, carenza di personale: l’Italia ricopre il 151esimo posto nella classifica internazionale sull’efficienza dei sistemi di giustizia del mondo. “Non possiamo andare avanti così. Il sistema giustizia in Italia è peggiore di quello di molti altri paesi africani come l’Angola, il Gabon, la Guinea e il São Tomé” ha detto Vincenzo Carbone, primo presidente della Cassazione.

I dati emergono da uno studio della Banca Mondiale, secondo il quale spesso i processi, dall’inizio sino all’ultima istanza, possono durare addirittura dieci anni. La lentezza del sistema giustizia la pagherebbero cara anche le casse dello stato italiano.


Nel 2008 lo Stato ha dovuto pagare ai cittadini più di 32 milioni di euro di risarcimento per danni scaturiti a seguito del protrarsi dei processi. Il numero delle richieste di risarcimento è salito nell’anno passato, in rapporto all’anno precedente, del 19 per cento.

Anche sullo scottante tema della riforma della giustizia, alla quale sta lavorando il governo Berlusconi, e la cui la colonna portante è la separazione delle carriere dei giudici e dei magistrati, si è espresso il presidente. Ha criticato anche alcuni piani del governo Berlusconi, come quello di limitare le intercettazioni telefoniche al fine di tutelare la sfera privata dei cittadini. Carnevale ha avvertito che le intercettazioni telefoniche sono uno strumento determinante per portare a buon fine le indagini.

“Proprio nella battaglia al crimine organizzato le misure d’ intercettazione sono di assoluta rilevanza”, ha detto Carbone, ammonendo che magistrati e giudici non dovrebbero aspirare al potere e alla fama e soprattutto resistere alla tentazione di celebrarsi nei media.


12 commenti:

Le Favà ha detto...

Fa male leggere la verità. Fa davvero male.

..:: Symbian ::.. ha detto...

WOW...Siamo sempre i primi degli ultimi...
Considerando le nuove proposte in materia di giustizia possiamo fare ancora meglio...

http://cristianbelcastro.blogspot.com

pierprandi ha detto...

All'estero hanno capito benissimo comè l'Italia, quando lo capiranno gli italiani...?

il Russo ha detto...

E' vero, leggendo ancora ieri un interessante articolo sulla situazione del continente africano trovavo riportati diversi passaggi che tu qua hai ricordato.

Lara ha detto...

Che quadro desolante! Ma noi lo sappiamo: purtroppo in tanti invece, non se ne rendono ancora conto.
E' giusto ciò che scrive Pierprandi.

Ciao Gio, buona giornata.

La Mente Persa ha detto...

Scusate, sono stata poco chiara nel post.
L'articolo non è mio ma del Die Presse.
Appena l'ho letto volevo rendervi partecipi di questa notizia.

Le Favà ha ragione. Fa davvero male leggere la verità.

Gio

Lara ha detto...

Ma no, secondo me sei stata chiarissima, invece, Gio.

il monticiano ha detto...

Sembra anche a me che non c'era da aggiungere alcun chiarimento. Si è capito benissimo. Solo alfano, berlusca e soci fanno finta dinon comprendere ma sanno più che bene come procedere.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Il dramma é che otre ad avere una giustizia lenta spesso in Italia dopo anni riusciamo perfino a non avere giustizia.

l'incarcerato ha detto...

Purtroppo si sta verificando concretamente quello che ho(abbiamo) sempre predetto: una giustizia forte con i deboli, collusa con i poteri deviati, tra le quali le mafie.

Non mi è piaciuta la frase finale di Carbone, spero che non si riferisca a De Magistris o alla Forleo per quanto riguarda la cosiddetta "fama". Perchè allora dovrà prendersela anche con Falcone o Borsellino che quando si sentivano isolati sono dovuti ricorrere ai media. Nessuno si ricorda o vuol far ricordare quando il giudice Borsellino attaccava il csm.

Carbone dovrebbe prendersela con quei giudici che per la solita questione "tengo famiglia", fanno il loro lavoro in silenzio, senza intaccare il potere.

ps presto parlerò della Forleo, così chiarirò una volta per tutte quello che gli hanno combinato.

Un abbraccio, e scusami per essermi dilungato troppo.

LENINGRAD COWBOYS ha detto...

splendido. Questa è informazione. Però in televisione continua ad imperversare vespa, fede e simona ventura. E questo la dice lunga. Neanche il genio di orwell sarebbe arrivato aquesto tipo di conclusioni! Pazzesco!

Bellissimo anche il post su Maroni e la citazione meravigliosa del genio Allen!

rinnovo sempre più i complimenti per il tuo blog.

Marco

alexilgrande ha detto...

Non pensavo la Giustizia italiana fosse così lenta a livello mondiale.

raga sapete l'Argentina come sta messa in questo senso?