giovedì 4 giugno 2009

David Carradine: un ricordo




"L'Uovo del serpente" di Bergman


"La gente è incapace di una rivoluzione. È troppo impaurita, troppo frustrata. Si affaccia una nuova società. L'uomo è una malformazione della natura. Sterminiamo ciò che è inferiore e incrementiamo ciò che è utile. Il mio esperimento è come un abbozzo di ciò che avverrà nei prossimi anni. Tuttavia nitido e preciso: proprio come l'interno dell'uovo di un serpente. Attraverso la sottile membrana esterna, si riesce a discernere il rettile già perfettamente formato"

17 commenti:

♥gabrybabelle ۶(๏̯͡๏)۶ ha detto...

[["Hitler sara spazzato via come una foglia rinsecchita il giorno stesso in cui scoppiera' la tempesta!]]

Sappiamo ben,oggi,che prima di arrivare a quel giorno passarono tanti anni e milioni di morti!
Devo scriverti della mia ignoranza su questo film,ma vedendo questo spezzone non so' se riuscirei mai a portarlo a termine-
Ormai,è da tempo, che noto l'insofferenza a film difficili NON riesco a seguirli fino in fondo,chissa' come mai!!

David Carardine è stato un ottimo attore,ma sembra che la morte non sia arrivata da sola,ma voluta-Soffriva di depressione,e questo mi spiace molto-Significa che gli ultimi anni della sua vita non sono stati felici!!

♥gabrybabelle ۶(๏̯͡๏)۶ ha detto...

p.s. Jo' sto ascoltndo beata in cuffia,mentre scrivo,per la miliardesima volta,La Carmen di Bizet,mi mette allegria e mi fa sentire viva,chissa' perchè???

Andrew ha detto...

bellissima

Fra ha detto...

grande attore

La Mente Persa ha detto...

@Gabry: ci sono momenti per i film difficili e momenti per quelli più leggeri, ovviamente ti consiglio questo capolavoro che è tra le mie pellicole preferite, poi è del 77!
La Carmen è magnifica, una musica allegra :)

Crocco1830 ha detto...

Gran bella frase. E lui grande attore. Al cinema mancherà molto.

Punzy ha detto...

veramente attuale quella frase, una citazione per tutte le occasioni italiane, direi..

il monticiano ha detto...

Una vera e propria lezione di cinema del solito grande Bergman con David Carradine, in quella scena muto, figlio del più noto attore suo padre John Carradine.

ALEPH ha detto...

Non mi ha stupito la modalità della morte. Ci sono persone che hanno il marchio del suicida, se capite cosa intendo. Immagino che ora stia meglio.

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Dal punto di vista filmico, preferisco il Bergman che privilegia i silenzi, gli sguardi. O anche quelli degli anni cinquanta, con contenuti onirici, opere come "Il posto delle fragole", forse il suo capolavoro assoluto.
Mi incuriosisce piuttosto il motivo per cui hai scelto questo frammento, con questo contenuto così inquietante, che però non lego col resto del film, visto da troppo tempo.

La Mente Persa ha detto...

@Aleph: speriamo non sia rimasto fregato con la reincarnazione ;)
Scherzo

La Mente Persa ha detto...

@Vincenzo: il mio preferito è "Il Settimo Sigillo" dove Carradine non recita.
Il male della democrazia si vede e si tocca, il grande problema nostro è la non voglia di avvicinarsi alla realtà degli italiani, insomma è la metafora dell'uovo di serpente a intrigarmi.
Come la voglia di esser dominati dalle regole e la paura della libertà.

La Mente Persa ha detto...

Monticiano: anche il padre non scherzava mica ;)

progvolution ha detto...

una frase che spiega l'uomo e la sua scelta, gli sia lieve il viaggio
Sussurri obliqui

Alligatore ha detto...

Come J.J.Ballard ho appreso dal tuo blog della morte di questo vero e proprio attore di culto. Sei un fonte inesauribile di coccodrilli, i miei parenti...

La Mente Persa ha detto...

@Alligatore: allora siamo in buona compagnia ;)

Ormoled ha detto...

Avevo sentito della sua morte, e anche di qualcuno che sosterrebbe che non è suicidio. Comunque mi accodo agli altri commenti, un gran attore.
Sulla frase che hai riportato mi ha colpito molto la primissima parte che condivido a pieno.
Buon lunedì, Ciao