domenica 30 agosto 2009

Il senso delle mucche: le elezioni


Clicca sull'immagine per ingrandirla

venerdì 14 agosto 2009

Il senso delle mucche: il suicidio


The Sense of moo-cow

Clicca sull'immagine per ingrandirla



Ci vediamo, sentiamo e scriviamo il 30 agosto!
Buon riposo a tutti!

lunedì 10 agosto 2009

Le mucche: gabbie salariali


The sense of moo-cow
Clicca sull'immagine per ingrandirla.



venerdì 7 agosto 2009

Il senso delle mucche: il senso della vita 1


Clicca sull'immagine per ingrandirla.





Vi invito a firmare l'appello sulla sicurezza del lavoro da Crocco: Clicca Qui


Vi consiglio questo post di Alessandro Tauro:


giovedì 6 agosto 2009

Ideologia Verde




Cari naviganti di queste acque calde del web, molti di voi conoscono il sito di Vincenzo Cucinotta, (Ideologia Verde Blog), che prende in esame l’attualità socio politica e diffonde le idee dell’omonimo libro: “Ideologia Verde. Una rivoluzione necessaria”. Ho da poco terminato la lettura del volume e desidero dedicargli questo post oltre che ringraziare Vincenzo per avermi dato l'opportunità di leggerlo.

Il libro è scritto in maniera molto scorrevole ed è ricco di interessanti punti di vista.
L’autore parte da questo presupposto: in tutte le epoche storiche esiste una morale condivisa, nega dunque una famosa critica alla moderna società cioè la mancanza di valori, proponendo al lettore un modo di pensare alternativo basato sull’”Ideologia Verde”.
Attraverso l'Ideologia Verde rilegge tutti gli aspetti della vita quotidiana: natura, politica, tecnologia, educazione infantile, usi e costumi, religioni, linguaggio, per ciascuno di questi ambiti propone soluzioni positive in un cammino di miglioramento delle condizioni di convivenza nell’attuale società.

I punti dell’Ideologia Verde sono diversi e li potete approfondire leggendo questo post: clicca qui, io desidero sottolinearne tre:
- la concezione di un uomo legato agli istinti/emozioni, non focalizzata solo sulla ragione onnipotente (al contrario dell’Illuminismo);
- il preferire tra i motti della Rivoluzione Francese la Fraternità, perché rispecchia la possibilità di reciproco aiuto e sostegno tra gli esseri umani senza negare le differenze tra gli individui;
- l'idea del mercato capitalistico come un luogo in cui non si soddisfano gli interessi collettivi ma quelli della classe numericamente prevalente;
- l'educazione famigliare vista come "limitante": finisce con il trasmettere alcuni valori selezionati e può divenire fonte di disuguaglianza sociale quando non permette possibilità di studio o di carriera simili a tutti.

Nel capitolo conclusivo si abbozzano diverse soluzioni coerenti con l'analisi proposta nelle pagine precedenti. Una di queste è la selezione di un potere politico impersonale basato sulle competenze e sulle capacità atto a evitare quei processi di selezione figli del nepotismo e delle amicizie mafiose.
L'unico consiglio per il prossimo libro è quello di cercare di andare ancora oltre nel proporre soluzioni concrete.





- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Fuori post
Fra di "C'era una volta ma adesso non c'è più" mi ha girato questo gioco dove devo raccontare 10 cose sulla mia vita.
Io amo l'arte, il cinema e la boxe, un regista ha espresso la mia visione esistenziale in questo spezzone e non voglio aggiungere altro al divertimento di questo video:




mercoledì 5 agosto 2009

A chi appartiene la fabbrica?




A chi appartiene la fabbrica?


Una signora ben vestita scendendo dal suo “già” penultimo inquinante Suv con cipiglio si sforza di rispondere citando diritti costituzionali.

Un prete ama invitare al sacrificio, pregando i padroni di trattare meglio gli operai o qualcuno, più in alto nella scala gerarchica dei potenti, di trovare una soluzione a mo’ di elemosina.
Tutto ciò dopo aver invitato i lavoratori all’umiltà.

Rispondetemi, perfavore, come collocate chi si sporca le mani con le macchine ogni interminabile e sempre uguale giorno?
Quale valore date a chi perde ore della propria esistenza nella fabbrica? Chi ci lascia paura o perisce in incidenti?
Questo sistema fagocita il sudore umano per nutrire i suoi grassi ingranaggi. Sotto quei capannoni i lavoratori passano la maggior parte del miglior tempo di una vita che esce dalla fabbrica in pezzi di metallo, acciaio, plastica o altro. Pezzi che a loro volta saranno una misera parte di tutto un processo non visibile agli occhi degli operai ma concreto e gaudio nelle tasche dei padroni.

Ditemi, allora, di chi è la fabbrica?
Io lo so e invoco rispetto per i lavoratori!

sabato 1 agosto 2009

Il senso delle mucche: Ru486

Clicca sull'immagine per ingrandirla.



"Every sperm is sacred (ogni spermatozoo è sacro)
every sperm is great (ogni spermatozoo è grande)
if a sperm is wasted (se uno spermatozoo va sprecato)
God gets quite irate (Dio si arrabbia)"
Canzone dei Monty Pyton