sabato 10 luglio 2010

Discorso tipico dello schiavo

8 commenti:

Lario3 ha detto...

Ottimo!

Grazie mille per il commento e buon fine settimana :-D

CIAO!!!

il monticiano ha detto...

Fortuna che ti sei risvegliata, dopo il lungo letargo, con un video-lezione di Agosti il quale meriterebbe il pòremio Nobel.

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Grazie di questa ventata di verità: anche io, nel mio piccolo vengo considerato un ingenuo, un idealista come si dice, quando dico semplicemente le cose che dovrebbero essere ovvie per tutti. Bisogna insomma vivere nella menzogna, e accettare le catastrofi prossime venture adeguandosi: ebbene, non bisogna mai adeguarsi, viva l'inadeguatezza!

Punzy ha detto...

vincenzo: siamo gia inadeguati, di natura..io ne sono fiera :)

La Mente Persa ha detto...

@Monticiano: ci sono sempre per voi... se il caldo di Bologna non mi scioglie.

@Vincenzo: è meraviglioso scoprire quanto certe cose sono ovvie attraverso l'insegnamento degli altri, vai avanti :)

@Punzy: resisteremo ai padani, ai figli di Bossi, a Berlusconi, alla Zanicchi a... pure ai sinistrorsi corrotti.

il Russo ha detto...

Un buon ritorno oltre che qua anche dalle mie parti nonostante il caldissimo che ci assale: allora è vero che sei ignifuga!

ALEPH ha detto...

Se non fosse per l'insospettabile spessore del personaggio, il discorsetto è abbastanza populista e di facile entusiamo. Difficle dissentire data l'ovvietà del tutto...ma...ci sarebbe molto di cui discutere. Perciò concludo nel mio solito modo leggero dicendo che la gente se non fosse chiava del suo lavoro non saprebbe che altro fare : vivere la PROPRIA vita è un lusso che pochi possono permettersi, e non solo economicamente, ma soprattutto emotivamente e culturalemnte.Baci grandi

giardigno65 ha detto...

che forte !